Menu Chiudi

Fusion 360 Personal Use – Cosa è cambiato ?

Autodesk, società proprietaria del software Fusion 360, ha deciso di cambiare le carte in tavola e modificare i termini della licenza ad uso personale a partire dal 1 Ottobre 2020.

Fusion 360 non sarà più gratuito ?

Tranquilli, la licenza ad uso personale di Fusion 360 rimarrà gratuita, ma alcune funzionalità non saranno più disponibili.

Cosa rimane e cosa sparisce

Tutta la parte di Design & 3D Modeling rimane invariata, quindi per quanto riguarda la progettazione e il disegno, solido, di superfici e fogli di metallo, rimane tutto come prima, così come il Data Management, cioè l’organizzazione di file e progetti in Cloud, sia tutta la parte relativa alla Stampa 3D.

Cambia invece la possibilità di salvare progetti illimitati nel Cloud Autodesk, riducendo questo spazio a solo 10 progetti attivi.

Perderò tutti i miei progetti di Fusion 360 ?

Assolutamente no ! Tutti i progetti attualmente salvati rimarranno intatti, ma si potrà averne solo 10 attivi nello stesso momento, gli altri progetti verranno catalogati invece con il nuovo stato di Archiviato.

Questo significa che nel caso si voglia riprendere in mano un vecchio progetto archiviato per effettuare delle modifiche e si è raggiunto il limite dei 10 progetti attivi, si dovrà per forza archiviare un progetto recente per poter attivare quello da modificare.

Purtroppo sono state introdotte delle limitazioni anche sulla parte CAM (Computer-Aided Manufacturing)

Non posso più usare la fresa CNC ?

Dipende. Sarà possibile generare percorsi per le CNC fino a 3 assi, Torni, taglio Laser o Plasma, ma è stata rimossa la possibilità di utilizzare Frese multi-asse, effettuare il Probing del pezzo da lavorare, i movimenti rapidi e il cambio attrezzo automatico. Per quanto riguarda le CNC ad uso hobbistico quindi, non cambia poi molto, mentre per macchinari più professionali si dovrà ricorrere ad una licenza a pagamento se si vogliono mantenere tutte le funzionalità della modalità CAM.

Anche la parte di disegno 2D è stata limitata ad un singolo foglio e non sarà più possibile salvare in formato PDF.

Drastico invece il cambio sulla possibilità di esportare il progetto in diversi formati.

Posso salvare in formato STL ?

Si, si potrà esportare il progetto in formato STL e OBJ, quindi sotto questo aspetto, nulla cambia per la stampa 3D, ma non si potrà più esportare il progetto in formato DXF, DWG, STEP, SAT, IGES… insomma, per farla breve non sarà più possibile aprire il progetto con altri software di disegno parametrico che non siano Fusion 360 e questo potrebbe essere un grosso limite per qualcuno.

Spariscono le Simulazioni e il Design Generativo

Tutta la parte di intelligenza artificiale delle simulazioni e del design generativo è stata rimossa nella licenza ad uso personale. Se ne facevate uso spesso e non ne potete fare a meno, l’unico modo di poter usare queste funzionalità è mediante una licenza a pagamento.

Per quanto riguarda invece il Rendering delle scene 3D, non sarà più possibile affidarsi alla potenza di calcolo del Cloud, ma solo a quella del vostro PC in locale.

Tirando le somme

A conti fatti, se utilizzavate Fusion 360 come hobbisti, per piccoli progetti di stampa 3D o CNC, probabilmente non vi accorgerete nemmeno dei cambiamenti della licenza ad uso personale, d’altronde se si chiama “ad uso personale” un motivo c’è e Autodesk ha ben pensato di lasciare la parte più “industriale” del software ad utenti paganti.

Comunque avete tempo fino al 1 Ottobre 2020 per godere ancora di tutte le funzionalità di Fusion 360 e soprattutto affrettatevi ad esportare tutti i vostri progetti nei vari formati interoperabili ! 😉

Tabella riassuntiva di come cambierà la licenza ad uso personale di Fusion 360
Print Friendly, PDF & Email